40 anni fa un Piccolo Progetto cambiò il mondo, la storia del microprocessore 8086

La storia del
microprocessore 8086

Questa storia sembra per geek, nerd, spaccabit ecc. ma se avrete la pazienza di arrivare in fondo non è solo una storia tecnologica….

si narra come un piccolo progetto ignorato e sottovalutato può cambiare il mondo ed avere effetti nel tempo (40 anni)Nel 1978 viene rilasciato da Intel il microprocessore 8086, che ha segnato il momento della vera nascita del personal computer, anche oggi i processori sui nostri PC o Mac, con Windows Linux OSX, sono pronipoti di quello.

Il progetto 8086 nacque come un piccolo progetto marginale, Intel era concentrata sullo sviluppo di un sistema più sofisticato, potente e complicato quale il 8800 a 32 bit (contro gli 8 bit dei processori dell’epoca), rilasciato poi come iAPX 432, che credo nessuno di Voi ne abbia mai sentito parlare.

Mentre Intel costruiva la sua corrazzata iAPX 432, degli Ingegneri fuoriusciti da Intel avevano realizzato in Zilog un processore di fascia media CPU Z80, che riscuoterà un enorme successo e che sembrava destinato a non avere rivali.

Intel si affidò ad un giovane Ingegnere Stephen Morse , che essendo più esperto di software pensò il microprocessore dal punto di vista di chi vi avrebbe sviluppato sopra del software p.es.

“Quali caratteristiche vogliamo per rendere il software più efficiente?”

Stephen Morse si era distinto anche precedentemente per analisi critiche ed azzeccate al mega-progetto iAPX 432.

Ma Intel non credeva molto nell’8086 tanto che non allargò il team di lavoro di Stephen Morse, e non fu pressante con lui tanto che di fatto Stephen Morse poté agire liberamente.

Fin qui la storia i cui effetti si toccano anche oggi.

Credo che i punti chiave da ricordare siano

– Vedere le cose da altri punti di vista, soprattutto di chi interagirà con le nostre opere e pensieri, che uso ne faranno.

Non esistono progetti di serie A e di serie B, in quanto il contesto, la storia, il destino, gli alieni, le farfalle potrebbero cambiare far cambiare corso alle cose.

–  Progetti/Pensieri/Desideri troppo ambiziosi, potrebbero rivelarsi ingannevoli e fragili, perfino irrealizzabili, per cui ricordarsi sempre del principio di realtà.

“and now something completely different” (cit. Monty Python)

Le password sono come le mutande.
Non devi lasciarle dove gli altri possono vederle.
Devi cambiarle regolarmente.
E non dovresti mai prestarle agli sconosciuti

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *